monzapcblog-google-play-contanti

In un prossimo e imprecisato futuro sarà infatti possibile fare acquisti su Google Play (ma la cosa vale anche per gli acquisti in-app) “in due tempi”: nella prima fase si inizia la transazione selezionando ciò che si vuole comperare, facendosi rilasciare uno speciale codice.

Nella seconda fase ci si rega in un negozio dove, indicando il codice ricevuto da Google, si può terminare la transazione, pagando in contanti.

È a motivo di questa dinamica, in cui la transazione resta in sospeso fino a che non si esce di casa per completare il pagamento, che Google ha pensato di definire questa modalità pending transactions, anche se non è detto che questo resterà il nome definitivo.

Quanto all’opportunità di introdurre questo sistema asincrono, quando oggigiorno quasi tutti possiedono una carta di credito o una prepagata, Google ritiene che esso sia importante soprattutto nei Paesi emergenti, dove i contanti sono più usati rispetto a quanto accada, per esempio, negli Stati Uniti, e dove non tutti sono a proprio agio nell’acquistare una Carta Regalo magari per un acquisto una tantum che richiede soltanto una frazione del valore della carta stessa.

Al momento tuttavia non solo è sconosciuta la data di lancio del servizio, ma non sono stati nemmeno indicati i Paesi in cui esso sarà lanciato.

Banner-Telegram-06

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome