edge-microsoft

Il browser Edge non ha raggiunto gli obiettivi sperati e Microsoft è al lavoro per trovare un suo successore. E’ questo in sintesi il contenuto del report di Windows Central che si concentra su Anaheim, questo il nome in codice del nuovo browser destinato alla futura integrazione in Windows 10 ed attualmente in sviluppo a Redmond. Il cambio di rotta rispetto all’attuale browser nativo della piattaforma desktop di Microsoft sarà netto: Edge è basato sul EdgeHTML, mentre Anaheim utilizzerà Chromium, il motore di rendering di Chrome (e di altri noti browser).

Trattandosi di un progetto in via di sviluppo, ci sono ancora diversi dettagli da chiarire: ad esempio, non si sa se il nuovo browser verrà proposto mantenendo inalterato il brand Edge o ne adotterà uno del tutto nuovo, né se le novità si concentreranno sull’engine mentre l’interfaccia resterà sostanzialmente simile a quella attuale. Il dato definito come certo dalla fonte riguarda però la volontà di mandare in pensione l’engine EdgeHTML nel browser predefinito di Windows 10.

L’esordio del nuovo browser potrebbe avvenire nell’ambito del ciclo di sviluppo relativo Windows 10 19H1: lecito quindi prevederne l’inserimento in una delle future release Insider rilasciate nel Fast Ring. Commit recentemente avvistati hanno suggerito che Microsoft è al lavoro per sviluppare il suo browser per Windows 10 basato su Chromium e il nuovo report di Windows Central non fa che dare maggior peso a tali indizi. Il nuovo browser potrebbe ridurre il gap con le proposte concorrenti (da Chrome, per arrivare a Firefox e Opera) ed eliminare all’origine i problemi riconducibili all’engine EdgeHTML.

Edge arriverebbe in tal modo a fine carriera dopo pochi anni di distanza dal debutto avvenuto nel 2015.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome