immagine

Lo chiamano “il cacciatore” ed in effetti Troy Hunt, ingegnere australiano esperto di sicurezza informatica che collabora da anni con Microsoft e ha messo in piedi un sito dedicato alle sue “scoperte”, questa volta ha fatto bingo.

Collection#1 è una raccolta di data breach, cioè di indirizzi e password rubati affiorata dal dark web che contiene oltre un miliardo di combinazioni indirizzo mail/password. Non si tratta di un solo leak ma di più combinazioni che risalgono anche a 10 anni fa. In realtà Il database, composto da più di 12.000 file per un totale di 87 GB, era conservato su MEGA, il servizio di archiviazione e condivisione online di Kim Dotcom. Il collegamento al database era comparso in un noto forum frequentato da hacker, con tanto di immagine a corredo.

Secondo Hunt si tratta di un database creato per consentire ai cyber-criminali di condurre campagne massicce con il minimo sforzo. Visto l’enorme numero di indirizzi mail presenti, conviene sicuramente accertarsi che il nostro indirizzo non sia compreso.

Lo potremo fare semplicemente collegandoci al sito https:/haveibeenpwned.com/e inserendo la nostra mail.

Banner-Telegram-06

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome